Maldive - Dharavandhoo Island

Maldive – Isola di Dharavandhoo Hotel Blancura

L’isola di Dharavandhoo e’ situata nell’atollo di Baa, a soli 18 minuti di aereo da Malè, è circondata dal meraviglioso e cristallino Oceano Indiano. L’isola e’ caratterizzata da una bianca spiaggia sul lato sud e dal locale villaggio di pescatori nel quale sono inserite delle semplici guesthouse a gestione locale. Jessica e Virgilio con una decennale esperienza dei fondali maldiviani sono proprietari del diving center che organizzerà’ le vostre immersioni. A richiesta sono disponibili anche escursioni snorkeling, gite. Se desiderate una vacanza estremamente informale, semplice,senza rinunciare alla bellezza delle Maldive, ai bianchi banchi di sabbia, alle acque turchesi ed ai fondali colorati questa e’ la vostra meta. Le guesthouse hanno tutte camere con aria condizionata e sono situate a pochissimi metri dalla spiaggia e dal diving center.
Il Blancura resort ha 7 stanze elegantemente arredate e dal ristorante c’e’ l’accesso diretto sulla spiaggia.

Leggere attentamente le informazioni sull’isola di Dharavandhoo

Sicuramente il periodo più’ eccitante e spettacolare per le immersioni nella zona di Dharavandhoo va da Maggio a fine Ottobre quando le correnti trasportano plancton e le grandi mante e gli squali balena popolano le acque del parco marino di Hanifaru Bay. Ma anche negli altri mesi le immersioni riservano incontri interessanti e colori quasi dimenticati nel resto delle Maldive.

Kihaadhuffaru Thila.L’eccellente posizione dell’isola di Khiaadhuffaru all’interno dell’atollo fa si che questa prima immersione si trovi a due passi dalla vostra camera… Un primo passaggio sopra questo Reef a circa 24 metri di profondità, o attorno ad uno dei blocchi che salgono fino a 15 metri dalla superficie, vi presenterà subito il mondo corallino delle Maldive in tutte le sue forme e colori. Un piacere immediato per coloro che, come noi, sono affascinati da tutte le forme di vita subacquea.
Dhonfanu Thila.Questa Secca, uno dei due Parchi Marini Protetti di Baa, si trova a soli 10 minuti circa di barca dalla nostra isola ed è sicuramente una delle “Highlights” di tutte le Maldive. È facilmente visitabile in una singola immersione e presenta tutto quanto i migliori fondali maldiviani abbiano da offrire. Grandi banchi di pesce, grossi predatori e molti coralli molli fanno di questa immersione un’indimenticabile esperienza. Particolarmente interessante è il passaggio sul lato ovest che può offrire alcuni avvistamenti particolarmente spettacolari !
Aidhoo (Blue Caves).Questo punto di immersione che si trova in un canale della Barriera Corallina esterna, è caratterizzato dalla presenza costante di una forte corrente. Lungo il Reef si possono visitare numerose caverne (blue Caves) ricoperte al loro interno da Alcionari di colorazione azzurra. Vale la pena, di tanto in tanto, buttare uno sguardo nel blu avendo così la possibilità di ammirare l’eleganza di grossi pesci di passaggio.
Dhigali Haa.Sono necessari circa 40 minuti di Dhoni per raggiungere questa piccola secca nel mezzo dell’oceano indiano. L’immersione offre spesso, a dipendenza della forza delle correnti, incontri indimenticabili con gli squali grigi di barriera che, non essendo mai stati avvicinati o nutriti da nessuno fino ad oggi, si possono ammirare nel loro habitat e comportamento naturale. Dhigali Haa è Parco Marino Protetto, ed è per questo motivo che ci offre la possibilità di ammirare tutto ciò che l’Oceano Indiano ci regala.
Daravandhoo Thila.Questo sito di immersione che si trova nelle immediate vicinanze dell’omonima isola abitata solo da maldiviani, è raggiungibile in 15 minuti di Dhoni. A seconda della stagione, qui si possono incontrare regolarmente le Mante che, come in una stazione di lavaggio, si liberano dei parassiti grazie all’intervento di altri pesci addetti a questo compito. L’incontro con questa elegante, maestosa e graziosa Regina dei mari cattura il subacqueo che l’ammira per la prima volta. Oltre a ciò il sito offre altri interessanti avvistamenti come gli innocui squali Nutrice adagiati all’interno di una grotta oltre a banchi di carangidi e cernie di notevoli dimensioni.
Bathala. All’estremità dell’Atollo di Baa, a 75 minuti circa di Dhoni da Khiaadhuffaru, è situato questo sito ed è l’immersione più distante del programma . La particolarità di questo punto d’Immersione sono i famosi “Coralli Rosa” situati ad una profondità accessibile a tutti. Il Corallo Rosa, che appartiene alla famiglia del Corallo di Fuoco, si trova unicamente a Baathala ed a latitudini più a Nord e in nessun altro atollo Maldiviano. Un’occasione da non perdere per tutti ma soprattutto per gli amanti della fotografia subacquea. 
Nelivaru Haa.stazione di pulizia delle mante, Bodu Thila, Dhigu Thila, Anga Faru dove si trova una “nursery” di squali grigi di barriera oltre ad una fantastica parete ricoperta di alcionari multicolore, Finholas Reef dove è possibile l’incontro con squali chitarra, Madoo Giri , sono gli altri siti dove vi accompagneremo alla scoperta delle meraviglie di questo mare ancora incontaminato.

Estensione tour India-Kerala 

 1° giorno : ARRIVO TRIVANDRUM

Arrivo a Trivandrum da Malè con volo Air India, dopo le formalità doganali e ritiro dei bagagli, incontro con il nostro rappresentante e  trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Pomeriggio visita della città. Al termine, rientro in Hotel e Pernottamento.

2° giorno : TRIVANDRUM/PERIYAR

Partenza per Periyar.Questo trasferimento è eccezionalmente bello per la diversità dei panorami naturali che s’incontreranno: le montagne dei Ghat Occidentali; le piantagioni di caffè, tè ed alberi da gomma. Una zona che si merita il nome di “terra degli dei” perchè su di essa vi cresce rigogliosamente tutto: le spezie più rare e profumate, centinaia di specie di fiori e piante, fitti palmeti e bananeti. Per descrivere questa zona del Kerala occorrerebbe riuscire a renderne, come lo scrittore Patrick Suskind, tutti i seducenti profumi. All’arrivo sistemazione in hotel.

Pomeriggio Spice Plantation Tour: una facile escursione a piedi attraverso le piantagioni di vaniglia, pepe nero, cardamomo, noce moscata e macis – circondate da palme di cocco, banane e jackfruit. Visita delle piantagioni di tè,  caffè, spezie e Gomma. Rientro in hotel e Pernottamento in hotel.

3° giorno : PERIYAR/KUMARAKOM

Partenza alla volta di Kumarakom. All’arrivo trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere già prenotate. Pernottamento.

 4° giorno :  KUMARAKOM

Intera giornata a disposizione per relax o assaporarsi i famosi massaggi Ayurvedici.

5° giorno : KUMARAKOM/ALLEPPEY

Partenza alla volta di Allepey, da dove ci si imbarca sulle “Rice Boats” Kettuvallam tipiche  imbarcazioni a motore, per un’affascinante escursione tra canali ed incantevoli lagune, vie d’acqua chiamate “Kerala Backwaters”. In un paesaggio naturale di incontaminata, suggestiva ed unica bellezza. Pranzo a bordo, sosta nel grazioso villaggio di Karimpalavu con il suo colorato mercato locale, visita ad un cantiere dove si fabbricano le caratteristiche Snake Boats, canoe tradizionali del Kerala. Visita del villaggio Thandanpore ed attraversamento del canale Pallathuruthy. In serata l’imbarcazione si ormeggia nel suggestivo LAGO KAMBAKULLAM. Pasti e Pernottamento a bordo delle Rice Boat.

6° giorno : ALLEPPEY/COCHIN

Proseguimento per Cochin, antico porto commerciale, famoso soprattutto per le spezie che prendevano la via dell’Europa, la città propone oggi il perfetto punto d’incontro tra antico e moderno, tra Occidente e Oriente. Queste caratteristiche peculiari le hanno valso l’appellativo di “Queen of the Arabian Sea” e l’attuale primato in Kerala nei settori commerciali e industriali.

All’arrivo, sistemazione in Hotel. Pomeriggio per le visite di Cochin, per la ricca eredità lasciata dalle tante genti che l’hanno abitata.  La sinagoga della comunità ebraica le cui radici risalgono al 1000 d.C; la più antica chiesa cattolica esistente nel paese; palazzi costruiti dai portoghesi, ecc, rappresentano solo alcuni degli aspetti di questa eterogenea città. Soste saranno effettuate al Palazzo Olandese (in realtà edificato dai portoghesi nel 1555 e noto anche come il Palazzo di Mattancherry) alla Sinagoga e alla Chiesa di San Francesco. Non potrà mancare una visita alla zona della pesca nei pressi della città per vedere le famose reti cinesi: si tratta di reti fisse a cantilever, generalmente utilizzate durante l’alta marea, che sembra siano state introdotte da Kubilai Khan e sono disposte lungo i canali e le lagune tra Cochin e Kottayam. Rientro in hotel e Pernottamento.

7° giorno : COCHIN/ITALIA

Prima colazione. Check out alle ore 1200. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia.

Clima e periodo consigliato:alle Maldive, esistono 2 monsoni che portano pioggia; ma gli acquazzoni, anche se violenti, sono sempre brevi, e l’aria è generalmente asciutta. Il maltempo, poi, colpisce zone limitate : se il mare è in burrasca lungo un tratto di costa, sull’altra parte dell’isola, a non più di un Km. di distanza, può essere perfettamente calmo…. tuttavia si registrano forti venti, e quindi mare più agitato, in ottobre ed in novembre. In questo clima subtropicale, raramente il termometro scende al di sotto dei 26 gradi centigradi. Il periodo migliore per una vacanza va dall’inizio di dicembre alla metà di giugno ma per vedere le mante e gli squali balena bisogna programmare la vacanza fra Giugno e fine Ottobre.

Documenti e Vaccinazioni:Passaporto in regola con le marche annuali e valido almeno 6 mesi dalla data di ingresso. Il necessario visto turistico di 30 giorni che viene automaticamente rilasciato dalle autorità all’arrivo nell’arcipelago.
Gli agenti della dogana sono molto pignoli, ma solo all’arrivo: niente alcool, niente carne o insaccati di maiale, niente droga, niente pubblicazioni pornografiche.
Alla partenza, si può esportare ciò che si vuole, tranne gusci di tartaruga e corallo nero non lavorato. Profilassi antimalarica non necessaria.

Corrente elettrica: 220 volt con prese tripolari tipo inglese o europea. L’elettricità è a 220 volt. Le prese sono di tutti i tipi e quindi conviene munirsi di adattatori multipresa

Valuta e pagamenti: La moneta locale è la Rufia delle Maldive. Conviene munirsi di dollari USA. Le carte di credito tipo American Express e VISA, sono accettate quasi ovunque. In barca pagamento solo in contanti EURO o Dollari USA. A Dharavandhoo presso il Dharavandhoo Diving Center non sono accettate carte di credito.

Lingua: la lingua ufficiale è il divehi che deriva dall’elu, una forma di sanscrito. Il nome di alcune isole può avere forme diverse a causa della traslitterazione del divehi in caratteri latini che può dar luogo ad approssimazioni fonetiche. Molti maldiviani parlano l’inglese mentre nelle isole turistiche si parlano le lingue degli ospiti, soprattutto italiano e tedesco.

Fuso orario: Quattro ore in più rispetto all’Italia in inverno, tre ore l’ estate, quando in  Italia è in vigore l’ora legale.

Abbigliamento: In segno di rispetto della popolazione locale, chiediamo ai nostri ospiti di adattare il loro “ stile di abbigliamento” un po’ ai costumi locali. Ciò significa che per le donne devono avere sempre le spalle e le ginocchia coperte e per gli uomini di indossare pantaloncini e maglietta se rimangono sull’isola. Ci sono spiagge riservate ai turisti, dove è possibile rimanere in bikini e costume da bagno. Comunque sulle isole disabitate e sui Dhoni non c’è nessuna regola da seguire.Inoltre qualunque forma di nudismo è ufficialmente proibita dal Governo.

Limite Bagaglio: la franchigia bagaglio sui voli di linea intercontinentali è di 30 Kg . Su i voli domestici la franchigia bagaglio in stiva e’ 20 kg, 25 kg per i sub. Potrebbe essere richiesto di esibire il brevetto di immersione.

Tasse aeroportuali:

Telefono: Per chiamare l’Italia dalle Maldive  comporre lo 0039 seguito dal numero dell’abbonato. Il costo delle chiamate è molto caro: per 3 minuti di conversazione si parte da 25 dollari + 8 dollari per ogni minuto supplementare. Più conveniente acquistare in aeroporto una scheda telefonica e telefonare dalle cabine pubbliche dei villaggi non turistici. Dagli atolli di Male nord, Male sud e Ari è possibile utilizzare i cellulari abilitati al roaming.

Religione: Le Maldive sono un paese al 100 % musulmano, dove l’alcool è strettamente proibito nelle isole abitate dai locali. Su Dharavandhoo non possiamo offrirvi nemmeno una birra. Sull’isola vi verranno servite acqua, caffè, tea, succhi di frutta e soft drinks. Anche l’abbigliamento richiede rispetto della religione musulmana. Sulla spiaggia si può’ tranquillamente stare in costume.Vietato il topless.

Cucina: la cucina del Blancura resort e’ di tipo internazionale con influenze indiane e maldiviane.

Mance: sono molto gradite sia in barca che in resort.

TOP

Questo sito utilizza cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. MAGGIORI INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi