Pom Pom Island Resort

Borneo Malese – Pom Pom Island Resort

Posizionato nel Parco Marino di Tun Sakaran, nella costa est del Sabah, ed offre sistemazioni di ottimo livello direttamente sulla spiaggia o nel bellissimo giardino, tutte con servizi privati ed aria condizionata. Il centro diving organizza tre immersioni al giorno con la barca ed immersioni illimitate da terra. Resort moderno indicato anche per i non sub.
Magnifica isola corallina, ha conservato tutta la bellezza selvaggia di un’isola incontaminata. Il resort è stato progettato per conservarne le caratteristiche naturali e quindi tutta la struttura è stata sapientemente inserita senza interventi che ne modificassero l’aspetto originale. Il resort è costituito da 18 beach chalet e 20 garden villas, costruiti in p’regitao legno secondo l’architettura tradizionale malese, oltre a 36 water bungalow, ognuno con accesso privato alla laguna. Tutti gli chalet e le villas dispongono di aria condizionata e ovviamente di servizi privati. Per chi volesse poi essere totalmente coinvolto nella lussureggiate natura dell’sola, ci sono 12 “Jungle Lodges” inseriti nel cuore dell’isola a fianco della lussureggiante vegetazione.
Il “work Asia” Restaurant offre prelibati piatti della cucina Orientale ed europea in un sapiente mix che potrà essere esaltato con la carta dei vini del “The Calyx – Wine Bar”.
Per chi ama farsi coccolare, la “The Planula” SPA, sedurrà gli ospiti con una selezione di masaggi orientali, bagni floreali, trattamenti estetici facciali e per il corpo, oltre a stimolanti sessioni di reflessologia plantare.
Il Water Sport Center darà la possibilità di poter usufruire di kayak per poter visitre le disabiatte isole vicine a PomPom, oltre alla possiblità di uscite per battute di pesca.
il PADI Scuba Diving Center sarà infine in grado di garantire non impegnative ma ricche immersioni nel Tun Sakaran Marine Park, il più grande parco marino del Sabah.
Ci sarà poi anche la possibilità di organizzare uscite per immersioni all’isola di Sipadan.

Insieme a Mataking è l’isola più distante da Sipadan, sono necessari infatti circa 60 minuti di barca per raggiungerla, ma è quella più vicina a Si Amil e Boayen, bellissime isole incontaminate altrimenti raggiungibili solo in crociera. La particolarità dei fondali di Pom Pom è la grande biodiversità della fauna e la particolare morfologia dei fondali che la circondano. Si passa da spianate di sabbia, a pareti che si perdono nel blu senza fine, seguendo un profilo particolarmente ripido. Numerosi sono i punti di immersione raggiungibili in pochi minuti di barca, ed è possibile effettuare interessanti immersioni anche solo pinneggiando dalla spiaggia. Caratterizzati da dolci declivi o formazioni coralline sia a barriera che a banchi, tutti sempre densamente popolati da una fauna colorata e viva che non finirà di stupire anche dopo essersi immersi varie volte. Il passaggio di pesce nel profondo canale che collega all’isola non è raro, così come l’avvistamento dello squalo balena. I fondali di Pom Pom, soprattutto vicino a riva sono stati sottoposti ad una attenta cura di ripopolamento da quando la zona è entrata a far parte delle rotte turistiche.

Le immersioni a Sipadan da Pom Pom vanno programmate con largo anticipo ed hanno un costo supplementare da pagare in loco. Da gennaio 2005 è possibile raggiungere Sipadan solo dai resort vicini o in crociera. L’isola ha una circonferenza di circa un chilometro e mezzo e si differenzia delle altre isole del Sabah, che poggiano sulla piattaforma continentale, sale alla superficie partendo da una piattaforma di oltre 600 metri, essendo la parte emersa di un cono vulcanico sottomarino che si è formato milioni di anni fa. Uno degli spettacoli naturali che hanno reso famosa Sipadan è il carosello argentato di migliaia di barracuda di grossa taglia che nuotano in cerchio: entrare e nuotare nel lento vortice procura un’emozione davvero forte. Un altro incredibile spettacolo è costituito dai banchi di carangidi che, compatti, si accalcano con il muso rivolto verso la leggera corrente e si spostano all’unisono come se seguissero schemi coreografici ben precisi riflettendo la luce del sole. Gli squali si incontrano praticamente in tutte le immersioni: pinna bianca, grigi, leopardo, martello. Sipadan è nota anche come l’isola delle tartarughe marine che a centinaia vivono e si riproducono attorno all’isola. In acqua gli incontri si susseguono durante il corso di ogni immersione, fino a diventare compagnie inseparabili. Sipadan non è soltanto pesce pelagico, la barriera è ricca di formidabili nudibranchi, (almeno 12 tipi differenti), e poi tra la sabbia miriadi di gobidi, pesci foglia e pesci coccodrillo; basterà un’attenta occhiata tra i rami di gorgonia o tra i polipi degli alcionari per trovare i minuscoli abitanti che li popolano.

Per coloro i quali infine non sappiano resistere alla tentazione di un incontro adrenalinico con il grosso pesce di passo, da pom Pom sarà possibile organizzare delle uscite (con supplemento alle quote sub proposte) in giornata per potersi immergersi nella altrettanto straordinaria isola di Sipadan. 

La Malesia è un paese ricco di natura e di contrasti tra il moderno che avanza e le antiche tradizioni. Il volo intercontinentale atterra nella capitale Kuala Lumpur, città moderna e perfetta per uno stop over: ideale per lo shopping o per una visita ai siti storici ed al bellissimo giardino botanico. Per chi vuole dedicare ai tour qualche giorno in più è possibile organizzare visite alla storica regione di Malacca o estendere il soggiorno mare nelle vicine isole di Redang o Langkawi. Per raggiungere le destinazioni di mare si vola poi o su Kota Kinabalu o su Sandakan.
Per chi arriva a KOTA KINABALU è possibile fare escursioni sul monte Kinabalu. Qui, dopo un trasferimento in pullman, ci si può avventurare nella foresta pluviale del Parco Kinabalu, visitare le Poring Hot Spring, vere e proprie sorgenti termali, salire sulle Poring Canopy Walkway per provare l’ebbrezza di camminare sospesi nel vuoto o ammirare la bellezza del giardino tropicale e di tutti i suoi tipi di orchidee. Gli amanti dell’avventura hanno anche la possibilità di fare rafting. Per chi arriva a SANDAKAN le escursioni più richieste sono due: con un breve spostamento in auto si può visitare il Centro di riabilitazione degli Orang Utan, esperienza indimenticabile per ammirare questi animali nel loro habitat naturale. Se invece si ha qualche giorno a disposizione non si può rinunciare ad un soggiorno a Sukau, sul fiume Kinabatangan. Si raggiunge tramite auto o direttamente tramite fiume e si alloggia presso i Lodge. Qui vengono organizzate uscite giornaliere e notturne con la barca per incontrare numerosi animali selvatici che popolano la zona. Imperdibile il bird watching, l’avvistamento della famosa scimmia proboscide e lo spettacolo degli elefanti pigmei che si rinfrescano nelle acque del Kinabatangan.
I Lodge sono delle strutture molto semplici lungo il fiume, dove l’ottima gestione delle famiglie malesi, vi farà sentire come a casa.

 L’Isola di Pom Pom si raggiunge agevolmente con voli da Roma, Milano e Venezia su a Kuala Lumpur e poi con voli interni da Kuala Lumpur a Tawau via Kota Kinabalu: arrivati a Tawau un breve tratto di auto separa l’aeroporto dal Porto di Semporna dove la barca del resort porta gli ospiti direttamente al Pom Pom Island Resort. 

TOP

Questo sito utilizza cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. MAGGIORI INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi